ATINA :Gli itinerari culturali

Al turista curioso e paziente il ricco passato
di Atina consente vari percorsi alla ricerca delle testimonianze storico-artistico evidenti o ancora nascoste tra i rovi.
Sulle tracce dei Sanniti. Presso il Museo Comunale sono raccolti numerosi reperti archeologici pre-romani, oltre ad un mosaico di etÓ romana con figure di guerriero sannita con elmo loricato. Da vedere anche la cinta muraria ad elemnti poligonali pre-romana.
La civiltÓ romana Ŕ testimoniata dalla
presenza del circuito delle mura con la porta Aurea, la porta Virilassi, la posterula, dalle numerose epigrafi reimpiegate nelle mura del centro storico, dai ruderi sulla sommitÓ della collina di S. Stefano, dal basamento della chiesa di S. Pietro al cimitero in opus reticulatum, da resti di edifici presso la chiesa di S. Marciano, da monumenti funerari lungo l'antica viabilitÓ, oltre ai numerosi reperti presso il Museo comune.
La civiltÓ medioevale ha lasciato il suo segno nella cinta muraria con le case mura dell'XI e XII secolo, la porta dell'Assunta, la porta S. Maria; nel palazzo ducale del XIV secolo con affreschi di vita cortese e cappella palatina; nella Chiesa di S. Maria Assunta con il suo impianto originario del 1044. Da vedere anche i ruderi del fortilizio medioevale sulla collina di S. Stefano; la chiesa di S. Stefano e quello di S. Marco con campanile romanico e resti di cappella affrescata del XIV
secolo, il leone benedettino, ruderi di tempietto rupestre di S. Michele Arcangelo.
Il Seicento si scopre con i suoi caratteri nel palazzo vescovile del 1590, e nel palazzo Bologna, palazzo Palombo, palazzo Sabatini entro le mura, nel convento di S. francesco, nella cappella di S. Croce al Colle particolare per la sua pianta ottagonale, nelle mura e torre presso la taverna di Cancello.
Il Settecento Ŕ presente in S. Maria Assunta con la facciata e all'interno battistero ligneo e tele di A. Volpi, nel palazzo Fortucci-Marrazza, nel palazzo Visocchi entro le mura.
L'Ottocento si legge in alcune testimonianze quali palazzo Marrazza in Via Fornari, palazzo Sabatini e palazzo Visocchi fuori le mura, case a schiera al Colle, e in esempi di archeologia industriale come la cartiera, la ferriera e mulini ad acqua.

Indietro - Gli ambienti naturali